Rivoluzione Milan, Allegri: "La società penserà al bene del Club"

È vigilia di campionato per il Milan che domani dovrà affrontare, nell’importante trasferta in Sicilia, il Catania, ma in  casa rossonera l’attenzione non è puntata solo su questo match. Ad esso infatti si aggiunge la questione societaria, con il cambio in dirigenza, le dimissioni di Galliani e il ritorno in rossonero di Paolo Maldini. Argomenti questi che non potevano mancare nella solita conferenza stampa tenuta dal tecnico rossonero Allegri per la presentazione della partita di campionato Catania-Milan.

Al tecnico toscano sono state poste delle domande riguardo l’addio di Galliani e le vicende societarie in generale, su cui però si è mantenuto vago: “Vista la delicatezza della situazione societaria, preferirei non parlarne. In questo momento così come in tutti l’allenatore è il responsabile tecnico, deve gestire lo spogliatoio”, seguite da domande sull’arrivo a Milanello del presidente Berlusconi: “Come l’anno scorso, la vicinanza del presidente alla squadra è positiva. Porta grandi stimoli e siamo felici che oggi venga per la prima volta in questa stagione”.

Nelle ultime ore si è parlato del ritorno di Paolo Maldini come direttore dell’area tecnica: “Paolo lo conosco da quando sono arrivato al Milan, ma parlare ora di queste situazioni non ha senso. È una vicenda in evoluzione, la società penserà al bene del Milan”.

Leggi anche-> Berlusconi atteso oggi a Milanello

Leggi anche-> Dimissioni Galliani, Berlusconi congela tutto

Leggi anche-> Catania-Milan: la conferenza stampa di Allegri