Roma-Juventus 1-1, Allegri: “Abbiamo perso due punti”

Non è contento della Juventus il tecnico Massimiliano Allegri al termine del big match pareggiato per 1-1 contro la Roma all’Olimpico. L’allenatore toscano è arrabbiato ma non è stato così fino “…al settantesimo visto che mia compagine ha fatto una bella partita concedendo zero alla Roma e creando. Stavamo crescendo, poi abbiamo smesso di giocare. Dovevamo far meglio a livello tecnico. Siamo arrabbiati, abbiamo perso due punti”. Non lo consola neanche che il divario dalla prima concorrente per lo Scudetto è rimasto invariato: “Siamo lontani dall’obiettivo. Dobbiamo prendere meno gol, ultimamente ne prendiamo troppi. In più va gestita meglio palla, per creare occasioni”, ripete Allegri.

Ma poi si sofferma a parlare dei singoli e parte dall’autore del gol Tevez: “Si è allenato sulle punizioni”. Quindi passa a parlare dell’assenza di Coman: “Volevo farlo entrare prima ma ci sono state tre punizioni consecutive. Togliere un colpitore di testa come Morata non mi piaceva, ho aspettato che la partita si calmasse”. Quindi un passaggio lo fa sui difensori: “Sono stati molto bravi nell’attenzione e a rallentare le giocate. La Roma abbassa il ritmo per alzarlo all’improvviso. I ritmi vanno abbassati quando vinci”.

ROMA-JUVENTUS 1-1: TUTTE LE NOTIZIE