Roma-Milan, Montolivo: "C'è malafede nei miei confronti"

Oltre al tecnico Sinisa Mihajlovic, quest’oggi in conferenza stampa hanno parlato anche i centrocampisti Montolivo De Jong.

Il capitano rossonero ha tenuto a precisare cosa sia successo al termine della partita di mercoledì contro il Bologna con queste parole:”Alla fine della partita siamo abituati ad andare sotto la Curva. Dopo la gara di mercoledì ho chiesto ad Alex, Bacca e Luiz Adriano di venire sotto la Curva prima di andare negli spogliatoi: Alex è rientrato subito perché non stava bene e infatti domani non ci sarà, mentre gli altri due poi mi hanno seguito. Mi dispiace che sia stata fatta dietrologia su questo episodio”.

Sul presunto litigio con De Sciglio subito dopo il gol subito:”De Sciglio non aveva nessuna colpa sul gol. Non è mia abitudine arrabbiarmi e prendermela con i miei compagni. Su questi episodi credo ci sia stata un po’ di malafede da parte di qualcuno nei confronti miei e della squadra“.

Oltre ad aver chiarito tali situazioni, l’ex viola ha anche parlato più strettamente della partita col Bologna dichiarando:”Volevamo vincere, quindi la squadra ha fallito. Abbiamo dato tutto per la maglia, giocando anche discretamente. Se la rigiochiamo 9 volte su 10 non perdiamo. Abbiamo provato a vincere fino alla fine. Dispiace per i giudizi che ci sono stati, dobbiamo rialzarci subito“, mentre sul futuro del tecnico serbo:”Io conosco bene il mister e so che sotto pressione lui dà il massimo. Non sono preoccupato“.

Nigel De Jong, invece, si è espresso così sul momento della sua squadra:”Con il Bologna abbiamo perso tre punti. Domani sarà una gara difficile, noi dobbiamo vincere per forza per la classifica. L’unica cosa importante domani è vincere. Dobbiamo cercare di uscire tutti insieme da questa situazione“.

TUTTE LE NOTIZIE SU ROMA-MILAN

Leggi anche: