Roma-Napoli: sfida tra 2 anti-Juve o anomalo anticipo del Venerdì?

Non è iniziato un nuovo millennio o un nuovo decennio, quello sulla panchina dei giallorossi non è Capello e quell’argentino che corre tanto in campo con la maglia azzurra non è Maradona, lo si nota dalla differenza abissale di capelli fra l’altro.

No, non siamo ne nel 1990 ne nel 2000, siamo nel 2013 dove sognare è lecito anche per chi ne ha perso l’abitudine o magari non si aspetta che dopo tanti anni riesca a tornare una grande squadra.

Roma e Napoli sono delle squadre che spesso non hanno riprodotto la grandezza della città con quella della squadra, entrambe sono state protagoniste di sterili campionati e per vederle in testa dobbiamo andare indietro di qualche anno.

Il mondo, soprattutto quello calcistico, cambia e allora puoi ritrovarti i romani guidati da Garcia, che non è il sergente di Zorro, a punteggio pieno in testa alla classifica e il Napoli guidato da Benitez, che rispecchia l’indole borbonico della città partenopea, diretta inseguitrice dei romani. E la Juve?

Roma-Napoli

La prima della classe che ruolo svolge in questa stagione? La Juventus sta alla finestra aspettando che una delle due rallenti per mettere la freccia e sorpassare. L’occasione di Venerdì è molto più che ghiotta, all’Olimpico andrà in scena la sfida nella sfida fra Roma e Napoli, la Juventus avrà l’opportunità di seguire dal divano questa partita e di trovare nuove motivazioni per affrontare la Fiorentina.

Roma – Napoli sarà una sfida da scudetto o un semplice anticipo dell’ottava giornata? I risultati direbbero che entrambe le squadre si giocano il primo pass per alzare la coppa, ma la storia recita tutt’altro, adesso spetta a voi giudicare. Roma e Napoli si preparano alla battaglia, la Juventus attende. Fra i due litiganti, il terzo potrebbe godere.

Leggi anche –> Ultime notizie: Giaccherini, dallo scudetto con la Juve alla lotta salvezza con il Sunderland