Sampdoria-Milan: Inzaghi ripropone Menez falso nueve?

Dopo le recenti pessime prove del Milan in campionato, su cui spicca il pesantissimo 0-2 contro il Palermo di domenica scorsa, mister Inzaghi per la gara contro la Sampdoria sembra intenzionato a rispolverare un vecchio pallino tattico sperimentato più volte nel corso dell’attuale stagione: il falso nueve nei tre giocatori offensivi. Una scelta che potrebbe non essere condivisa dal presidente Berlusconi, col pensiero fisso di avere almeno una punta di ruolo, ma che paradossalmente ha dato dei frutti molto positivi specialmente nelle prime partite di campionato.

Se il tecnico piacentino dovesse utilizzare questo modulo, i primi a farne le spese sarebbero Torres e Pazzini, due giocatori che non sono ancora riusciti ad esprimersi degnamente in queste prime dieci giornate. In particolar modo il centravanti ex Chelsea, autore di un solo gol fin ora, non ha saputo sfruttare neppure in minima parte tutte le chances offertegli da Inzaghi, dimostrandosi poco grintoso e parecchie volte avulso dal gioco.

Sorride dunque l’ex PSG Jeremy Menez, anch’egli sulla graticola dopo le non convincenti prestazioni delle ultime gare. Il fantasista francese, infatti, è il perno offensivo che Inzaghi vuole sfruttare a dovere per mettere in difficoltà la difesa blucerchiata, supportato sugli esterni da Honda ed El Shaarawy. Una riproposizione dell’attacco visto nella prima giornata di campionato, nella quale il Milan battè la Lazio per 3 a 1, con un Menez ispiratissimo ed una squadra in palla per tutti i novanta minuti.

La sfida di questa sera, dunque, potrebbe risultare una vera e propria prova del nove per Filippo Inzaghi, anche per capire se la sua idea di non dare alcun punto di riferimento offensivo alle difese avversarie potrà essere sfruttata con più continuità in futuro.

TUTTE LE NOTIZIE SU SAMPDORIA-MILAN

Leggi anche: