Scontri Bari-Avellino, Parla un Testimone

Erano in 5 e ci hanno lanciato di tutto, pietre e altro materiale. Hanno rotto anche un vetro e uno di questi ha cercato di lanciare un fumogeno all’interno. Se non fosse stato per una macchina che stava dietro di noi che ha fatto finta di buttarlo sotto non so come sarebbe finita. Per fortuna nessuno si è fatto male“. Questa è la testimonianza di un tifoso avellinese che ieri, intorno alle 18 nei pressi del San Nicola prima dell’inizio della partita Bari-Avellino, ha assistito al raid dei supporters baresi. 

I cinque malviventi si sono appostati dietro alcuni cespugli, attendendo l’arrivo dei mezzi dei tifosi dell’Avellino scortati dalla polizia, e hanno iniziato a lanciare pietre e oggetti pericolosi. Una volta individuati dai poliziotti, i cinque si sono dati alla fuga. Anche grazie all’ausilio di un elicottero della Polizia, sono stati individuati due giovani di 23 e 21 anni.

Per loro, dopo le formalità di rito, è scattato il provvedimento degli arresti domiciliari e l’accusa di danneggiamento aggravato e lancio di materiale pericoloso. In queste ore le forze dell’ordine stanno cercando di risalire agli altri 3 che sono riusciti a scappare.

BARI-AVELLINO, ASSALTATO PULLMAN TIFOSI IRPINI: ARRESTATI DUE BARESI