Seedorf può sorridere: la difesa del Milan mostra compattezza

Il Milan torna a vincere anche in casa dopo i pesanti tre punti portati via da Firenze dove i rossoneri avevano già dimostrato evidenti segni di crescita, anche dettati da una condizione non ottimale dei viola e i tanti assenti. La squadra di Clarence Seedorf ha di che gioire dopo la gara contro un avversario non certo facile da domare come il Chievo Verona di Eugenio Corini.

Tanti i segnali positivi ma ce n’è in particolare uno che può far stare tranquillo il tecnico olandese: la difesa per la seconda partita consecutiva non prende gol e, nel giro di una settimana, in tre partite ne ha subito appena uno. Segnali dunque di grande ripresa per un reparto che in questa stagione è stato croce, a causa dei troppi gol subiti e delle continue disattenzioni, ma anche delizia visto che diversi gol sono giunti grazie ai difensori.

Oltre ai dati statistici, convincono anche le prestazioni della retroguardia rossonera: Rami è sempre più leader in mezzo e con Mexes a Firenze ha formato una coppia solida. Meno solida quella con l’arrugginito Zaccardo, ma Seedorf è rimasto contento anche per la compattezza mostrata in fase difensiva, senza che i terzini si staccassero troppo dai due centrali. Arma in più per questa parte finale di stagione per Seedorf e il suo Milan può essere il recupero mentale di calciatori che erano finiti “in naftalina”, come Zaccardo, ma anche Silvestre e Constant che possono dare una grossa mano.

Leggi anche: