Serie A 2013-2014, Sampdoria-Genoa 0-3: in gol Antonini, Calaiò e Lodi

Va al Genoa l’89° derby della lanterna. Allo stadio Marassi, gli uomini di Liverani sconfiggono la Sampdoria di Delio Rossi con il risultato di 0-3 e conquistano i primi punti della stagione.

Queste le formazioni scese in campo: Da Costa, Gastaldello, Palombo, Costa, De Silvestri, Bjarnason, Obiang, Regini, Eder e Gabbiadini per la Sampdoria; Perin, Gamberini, Manfredini, Portanova, Vrsaliko, Biondini, Lodi, Matuzalem, Antonini, Gilardino e Calaiò per il Genoa.

In un primo tempo giocato con grande intensità e con poche pause, è la squadra ospite a prendere in mano la situazione sfruttando al meglio la prima occasione e portandosi in vantaggio dopo appena 9 minuti di gioco: ad aprire le marcature Luca Antonini, giunto dal Milan negli ultimi giorni di mercato, con un bellissimo tiro diagonale finito alle spalle del portiere avversario Da Costa. Sono i rossoblù a fare la partita nonostante il nuovo modulo adottato (3-5-2) e la formazione inedita: il centrocampo è gestito con grande sapienza dagli uomini di Liverani che concedono molto poco agli avversari. I pericoli maggiori per la formazione blucerchiata vengono sul fronte di sinistra dove Antonini e Biondini riescono a sganciarsi e a salire in area per crossare. La Sampdoria, invece, non riesce a concretizzare nè a rendersi pericolosa complice la buona difesa del Grifone che si chiude molto bene e non si lascia sorprendere.

delio rossi

Nel secondo tempo è ancora il Genoa a rendersi pericoloso: già al 50′ la rete del 0-2 con un tiro potente di Calaiò che, servito da Gilardino, fulmina Da Costa. Gli uomini di Delio Rossi cercano di riaprire la partita ma la loro manovra è troppo lenta e facilmente prevedibile. Le uniche occasioni  vengono dai corner e da un tiro di Eder prontamente respinto da Perin. Poi, al 66′, arriva la rete dello 0-3 realizzata da Francesco Lodi su punizione. La Samp ha l’ultima occasione con Sansone ma, ancora una volta, Perin non si lascia sorprendere e mantiene inviolata la propria porta.

Al triplice fischio finale il tecnico del Grifone, Liverani, non riesce a trattenere la sua felicità e corre ad esultare sotto la curva dei propri tifosi. Poi, nel post partita, dichiara: “Una gioia indescrivibile. Ero convinto che avremmo fatto bene dopo 15 giorni pesanti. Dopo il 3-0 ho scaricato la tensione. Noi siamo stati bravi a trovare il vantaggio anche se soffrivamo un po’ sulla destra. Nella ripresa la Samp ha fatto poco e noi siamo stati perfetti. L’atteggiamento di tutti è stato eccezionale, i primi difensori sono stati Gilardino e Calaiò”.

Leggi anche-> Livorno-Catania 2-0: doppietta di Paulinho

Leggi anche-> Liga 2013/14: i Big Match Villareal-Real Madrid, il Barcellona a Siviglia