Serie A Curiosità: la domenica dei rimpianti per il Milan

Si sta per concludere la giornata numero 27 di serie A che ha visto alcuni risultati davvero a sorpresa, in primis la sconfitta interna della Lazio contro l’Atalanta. Un turno ricco di colpi di scena e che per il Milan ha quasi il sapore di beffa a causa della vittoria del Parma sul Verona, ma anche con l’avvicinarsi di una Samp che non sembra una squadra pronta a demordere per conquistare un posto europeo.

In particolare però, per i tifosi rossoneri è stata una giornata dal sapore di beffa ma anche di rimpianti: due calciatori si sono messi in luce ottimamente, Matteo Darmian, difensore del Torino, sconfitto a Milano contro l’Inter, ma protagonista di una eccellente gara, ed Alberto Paloschi, man of the match della gara tra Chievo e Genoa. I due sono prodotti del settore giovanile rossonero, mandati via in prestito in lungo e in largo per l’Italia senza mai avere grossa fiducia dal Milan che ora se li trova avversari dal dente avvelenato visto che mai hanno potuto dimostrare di valere la maglia del club meneghino.

Il difensore è ormai entrato nel giro della Nazionale e Prandelli sta pensando ad una sua convocazione per i Mondiali in Brasile, col Torino pronto a beneficiare di una grande plusvalenza in caso di cessione, mentre per Paloschi, sempre più idolo dei tifosi del Chievo, i rossoneri vantano ancora una comproprietà, con però grandi probabilità che resti a Verona dove il club clivense da anni ha avuto il coraggio di puntare su di lui. Adesso per il Milan, anche considerando la stagione attuale, è arrivata l’ora di puntare sui giovani della Primavera senza usare i ragazzi solo come pedine di scambio per acquistare i vari Vergara o Niang, meteore non all’altezza.

Leggi anche -> Milan, per il prossimo campionato servirà l’esempio di questo FLOP

Leggi anche -> Atletico Madrid-Milan, sfida quasi impossibile per i rossoneri

Leggi anche -> Atletico Madrid-Milan, ecco chi sarà l’arbitro