Serie A, la prossima giornata verrà disputata a porte chiuse nelle regioni interessate

Era un’opzione che si era già ventilata nei giorni scorsi, ora è anche ufficiale: il campionato di Serie A non si fermerà neanche nelle regioni interessate, ma i match della prossima giornata verranno disputati nei rispettivi stadi ma a porte chiuse, nella fattispecie nelle regioni interessate, ovvero nelle 6 a stretto contatto con il contagio, Lombardia, Veneto e Piemonte, Friuli-Venezia Giulia, Liguria ed Emilia Romagna.

Le gare che saranno disputate senza tifosi saranno quindi Udinese-Fiorentina, Milan-Genoa, Parma-Spal, Sassuolo-Brescia, Sampdoria-Verona e l’attesissima Juventus-Inter.

Nessun problema al momento per il normale svolgimento a porte aperte per le gare nelle altre regioni del paese.

A renderlo noto è il ministro dello Sport Spadafora.