Serie A: Torino-Milan 2-2. Allegri: "Bravi a recuperare"

Un Milan non brillante e poco lucido riesce, in extremis, ad agganciare un buon Torino segnando nei minuti finali del secondo tempo i gol che permettono agli uomini di Allegri di guadagnare un punto, mentre quelli di Ventura ne perdono due dopo una partita giocata sapientemente e nel migliore dei modi.

Queste le formazioni scese in campo all’Olimpico: un 3-5-2 composto da Padelli, Glick, Bovo, Moretti, Darmian, Brighi, El Kaddouri, Vives, D’ambrosio, Immobile e Cerci per il Torino; un 4-3-1-2 composto da Abbiati, Zaccardo, Zapata, Mexes, Emanuelson, Montolivo, De Jong, Muntari, Kakà, Balotelli e Robinho per il Milan.

Balotelli

I primi venti minuti del primo tempo vedono la squadra di Allegri propositiva in avanti con Robinho, Kakà e Montolivo che vanno alla ricerca del vantaggio mentre la squadra di casa pressa molto tentando di ostacolare la manovra avversaria.

Nei minuti successivi il Toro inizia a prendere in mano la situazione creando parecchie occasioni gol e mettendo in difficoltà gli avversari che non riescono a controllare il possesso della palla. Al 24′, Cerci ha la prima vera opportunità per portare la propria squadra in vantaggio: in contropiede non si sente di tirare in porta e preferisce passare a Immobile, la sfera però viene intercettata da De Jong che permette ad Abbiati di spazzare via. Poi ancora Cerci, fermato in diverse occasioni dai difensori rossoneri, e Immobile provano, senza riuscirci, a far cambiare il parziale. Il primo tempo finisce 0-0 ma negli ultimi minuti il Milan perde Montolivo che, infortunatosi, viene sostituito da Poli e cede la fascia di capitano a Kakà.

La ripresa inizia subito col Torino in attacco: bastano soli due minuti ai granata per portarsi in vantaggio con D’Ambrosio che con un destro potente e preciso scaraventa la palla in rete. La squadra ospite in un primo momento subisce il colpo poi, al 57′, l’ingresso di Matri al posto di Robinho movimenta i rossoneri che hanno più opportunità per pareggiare. Nei minuti 59, 60 e 62 con  Balotelli che non riesce a calibrare bene il tiro, e al 66′ con Muntari ma il pallone finisce di poco fuori.

All’80’ il Torino amplia il vantaggio portandosi sul 2-0 con un gol realizzato da Cerci che, solo di fronte al portiere, non sbaglia. Ancora una volta i rossoneri, subito il gol, non riescono a costruire nulla di pericoloso nei minuti immediatamente successivi. Solo sullo scadere del secondo tempo Muntari riesce ad accorciare le distanze sfruttando una respinta di Padelli e, nei minuti di recupero, Balotelli pareggia su rigore, ottenuto in seguito a un fallo in area di Pasquale su Poli.

Il match termina tra le polemiche: il tecnico Ventura e lo staff granata hanno protestato perché sul 2-1 il Toro aveva chiesto di sostituire Larrondo, entrato al posto di D’Ambrosio e rimasto a terra per infortunio, senza ottenere l’ok dell’arbitro che ha lasciato proseguire il gioco. Intanto Allegri nel post partita dice: “Abbiamo battuto in fretta il fallo laterale, sono cose che possono succedere. Capisco la rabbia del Torino che a cinque minuti dalla fine vinceva per 2-0”.

Per ciò che riguarda la partita, invece, questo il punto di vista del tecnico toscano: “I ragazzi sono stati bravi a recuperare, abbiamo concesso molto al Toro, loro sono veloci, hanno molta tecnica e ci hanno messo in difficoltà. Serve tempo per recuperare un certo equilibrio, visto che qualche settimana fa alcuni nuovi non c’erano. Abbiamo preso 5 gol in 3 partite e questo non va bene: siamo leggeri nella fase difensiva come squadra e non come reparto. Mercoledì abbiamo una partita importante contro il Celtic che non va sbagliata”.

Leggi anche-> Torino-Milan: la diretta testuale

Leggi anche-> Torino-Milan: video gol di D’Ambrosio

Leggi anche-> Boateng: il primo gol con lo Shalke (video)