Serie B, il Bari è fallito: domani la consegna dei libri contabili in Tribunale

Il Bari è fallito. L’annuncio ufficiale ancora non è stato dato, ma l’amministratore unico della società pugliese, Franco Vinella, ha annunciato che domani presenterà i libri contabili del club in Tribunale. Un modo per accelerare i tempi e far ripartire la macchina che a questo punto passa inevitabilmente dalla curatela e quindi dall’asta a cui dovrebbero partecipare i nuovi compratori.

Ma non tutto potrebbe essere così immediato come auspicano i tifosi biancorossi perché sarà difficile calendarizzare l’istanza di fallimento in camera di consiglio già per lunedì così da dar via all’emanazione della sentenza e al conseguente avvio delle procedure fallimentari. Dovrebbe quindi tutto slittare tutto al prossimo 17 marzo, quando dovrebbe avvenire la nomina di un curatore fallimentare, propedeutica all’asta per l’aggiudicazione del titolo sportivo ad una nuova società che dovrebbe permettere alla città di rimanere quanto meno tra i professionisti.

Vinella prima di prendere l’estrema decisione ha comunque voluto diffondere una nota: “Prendo questa decisione in adempimento dei miei obblighi di Amministratore e in ottemperanza alla delibera assembleare dello scorso 24 febbraio, ma con il rammarico di non aver potuto concludere una trattativa di diversa procedura che era già stata avviata concretamente”.

Leggi anche — > Serie B, Bari il futuro societario è ancora incerto