Siviglia-Juventus, Buffon: "Ci giochiamo un obiettivo importante"

Alla vigilia di Siviglia-Juventus, è intervenuto nella consueta conferenza stampa Gianluigi Buffon, il portiere che ha subito meno gol in Champions dopo Trapp del Psg: “Non abbiamo subito tanti gol in Champions e fa piacere essere la seconda miglior difesa di questa competizione. Significa che abbiamo ritrovato quella solidità difensiva che ci ha contraddistinto l’anno scorso”.

Il numero uno della Nazionale italiana torna in terra andalusa dopo molti anni: “Ho trovato uno stadio e un campo migliore rispetto a dieci anni fa. Il Siviglia è una grande squadra, con delle individualità molto interessanti e che in casa si trasforma. Noi, però, ci giochiamo un obiettivo molto importante, perchè il primo posto nel girone ti permette di affrontare un avversario leggermente più abbordabile agli ottavi”.

La Juve può davvero tener testa a tutte le corazzate degli altri campionati europei? “Penso che l’anno scorso abbiamo acquisito una mentalità europea, che ci ha permesso di arrivare in finale, che ci ha permesso di vincere sul campo del Manchester City e senza difficoltà contro il Siviglia all’andata. Questa Juve somiglia un po’ a quella di Lippi, a quella che arrivò in finale a Manchester nel 2003, per blasone e mentalità”.

La favorita per la vittoria finale? “Credo sia difficile dirlo ora, ma il Barcellona è sicuramente la squadra meglio attrezzata insieme al Bayern Monaco. L’anno scorso i blaugrana non hanno brillato fino a gennaio, ma poi tutti sappiamo come è andata a finire”.

Infine, un pensiero al suo ex compagno Llorente: “Fernando ha lasciato a Torino tanti bei ricordi. I suoi gol, il suo comportamento, il suo essere bravo ragazzo, hanno lasciato davvero un bel ricordo nell’ambiente Juve. Per me e per gli altri che hanno giocato con lui, sarà un piacere incontrarlo”.

TUTTO SU SIVIGLIA-JUVENTUS