Spagna fuori dal Mondiale: le reazioni dei quotidiani spagnoli

La Spagna è clamorosamente fuori dai Mondiali dopo  i due k.o rimediati contro Olanda e Cile. Le Furie Rosse escono malamente dalla competizione mondiale chiudendo di fatto  un ciclo durato 6 anni dove hanno vinto tutto. In due gare gli Iberici hanno subito addirittura 7 gol realizzando solo una rete. Numeri impietosi per i Campioni del Mondo e d’Europa in carica. La squadra di Vicente Del Bosque è apparsa fuori forma e a tratti arrendevole rispetto ad avversari molto più in palla.

I quotidiani spagnoli non hanno di certo risparmiato critiche alle Furie rosse: El Mundo Deportivo ha scritto “La Spagna lascia il Mondiale dalla porta secondaria”, Sport invece ha definito la sconfitta “storica” ricordando la tremenda maledizione delle squadre Campioni in carica “Difendere il titolo e andarsene a casa al primo turno. La maledizione è già toccata al Brasile, alla Francia, all’Italia e adesso è stato il turno della Spagna che contro ogni pronostico esce già al girone”.

Prima pagina Marca

As titola “Fue bonito mientras duró” che tradotto significa “È stato bello finché è durato“. As apre il dibattito sulla fine del ciclo “La Spagna è la prima squadra eliminata insieme all’Australia. Vargas e Aranguiz mettono  la loro firma sul dramma spagnolo che apre il dibattito sulla fine del ciclo e la successione“.

Estrellados è il titolo di apertura usato da “Marca” che ha analizzato il match perso contro il Cile, mettendo in risalto la necessità della Spagna di un ricambio generazionale: “Un triste addio per i campioni del Mondo in carica che perdono nuovamente in modo barbino. Vargas e  Aránguiz  hanno messo in evidenza le carenze di una selezione che grida a gran voce un ricambio generazionale. La fine di una generazione unica: iniziata nel 2008 con Aragones, chiusa oggi, in Brasile”.

Leggi anche -> Spagna-Cile 0-2 video ampia sintesi e highlights