Stadio Inter, progetto presentato al Comune?

Primo contatto fra Comune di Milano, e il presidente nerazzurro Erick Thohir che, sogna un Meazza tutto nerazzurro, dopo che il Milan ha ufficializzato l’interesse di costruire un nuovo stadio a partire dal 2018. L’ Inter scommette sul nuovo “San Siro” per farne diventare la sua nuova casa. Serve però la convenzione, un accordo non facile da trovare per far diventare il sogno in realtà. L’ assessora allo sport del Comune di Milano, Chiara Bisconti, e l’ amministratore delegato Michael Bolingbroke si sono incontrati questa mattina, e insieme cercheranno di ragionare sul futuro di San Siro. Dopo il Milan, anche l’Inter si è convinta ad avviare i contatti per uno Stadio tutto suo.

La trattativa appare non semplice, anche perché il Comune proprietario della struttura, vuole tutelare e garantire un futuro solido al suo immobile, dall’altra parte il Club nerazzurro vorrebbe trasformare lo storico impianto milanese nella propria casa con un’operazione low cost. Lo Stadio di proprietà del Comune, che aveva affidato a Inter e Milan sulla base di una convenzione trentennale firmata nel 2000. Due anni fa l’ Inter di Moratti puntava a costruire un nuovo Impianto, e il Milan strinsero il patto che poteva permettere di lasciare il Meazza senza aggravanti a chi tra i due club avesse costruito per primo il suo stadio.

L’intenzione di Thohir è quella di restare a San Siro, con alcune modifiche, come ad esempio la chiusura del 3 anello e la diminuzione della capienza. La società nerazzurra apre da oggi il tavolo per una trattativa con il Comune. Tanti gli aspetti su cui dibattere, bisognerà fissare alcuni aspetti chiave, e decidere su quanto l’ Inter pagherà, e per quanto tempo. Il presidente nerazzurro preparerà un piano per il “nuovo” Meazza, ma l’ ultima parola spetta comunque al Comune di Milano.

Leggi anche: