Stadio San Siro: Inter e Milan si separano nel 2017

Inter e Milan, dopo circa 70 anni di convivenza nello stadio comunale di Milano, San Siro, presto si separeranno. Le intenzioni dei due club sono ormai chiare e tra circa un mese dovrebbero esser note ufficialmente. Il Milan ha deciso di lasciare la Scala del Calcio e costruire un suo stadio i proprietà nell’area di Expo 2015, in zona Fiera, nell’area Rho, che dovrebbe esser pronto per il 2017. La società di Corso Vittorio Emanuele, invece, si prenderà carico di una radicale ristrutturazione dell’impianto attualmente in uso.

Inizialmente, Thohir ha voluto vagliare bene la situazione in casa Milan e quando ha capito le reali intenzioni della Società di Silvio Berlusconi di andar via dallo stadio Giuseppe Meazza, anziché entrare in concorrenza col progetto dei rossoneri, ha deciso di rimanere nell’attuale stadio di proprietà del comune di Milano e intervenire con un rinnovamento totale. D’altro canto, l’ultimo intervento fatto a San Siro risale al 1990, e Thohir è, adesso, intenzionato ad intavolare una serie di riunioni preliminari col Comune per cercare di strapparne la concessione esclusiva.

Chiaramente il magnate indonesiano si farà carico di un onere economico non da poco, ma indispensabile per portare degli introiti importanti alla Società. Il tutto non avverrà prima del 2017 e, comunque, dopo la Finale di Uefa Champions League che Milano ospiterà nel 2016. Un’occasione importantissima per entrambi i club, al termine della quale, si diranno addio, dividendo le loro strade, dopo una coabitazione che durava dalla stagione 1947-1948.

Si tratterà di un cambiamento drastico per le due squadre di Milano, il cui intendo è quello di avere ognuno la propria ‘casa’ e poter giovare dei proventi da esso derivanti, come la maggior parte dei più grandi club europei ormai fa da tempo.

Leggi anche–> Thohir: “Obiettivo la finale di Uefa Champions League a Milano”

Leggi anche–> Thohir espande il marchio Inter: Ecco la rivoluzione