Statistiche Inter, difesa imbattuta da tre gare: Mazzarri spiega i motivi

L’Inter non subisce gol da tre gare, statistiche importanti dopo un periodo di calo. E’ lo stesso Walter Mazzarri a spiegare i motivi della rinascita nerazzurra e di questo nuovo stato di grazia che potrebbe regalare all’Inter una qualificazione europea insperata fino a qualche settimana fa. Con l’importante rendimento delle ultime settimane, Mazzarri ha eguagliato Stramaccioni toccando quota 47 punti in 28 gare proprio come il suo predecessore allo stesso punto della scorsa stagione.

L’Inter di Mazzarri assomiglia sempre più alle squadre allenate in passato dal tecnico livornese: gol dei centravanti (vedi Palacio a Verona), prestazioni altisonanti degli esterni (Jonathan) e difesa imperforabile (Handanovic al Bentegodi ha dormito sonni più che tranquilli). Ma cosa è cambiato? E’ lo stesso WM a spiegarlo: “Da quando si è chiuso il mercato tutti i giocatori si sono concentrati sul campo. Pian piano la squadra è cresciuta, tutti stanno bene, è arrivato Hernanes: sono tutti fattori che hanno contribuito a far crescere la squadra. È aumentata la personalità, l’autostima, la convinzione nei propri mezzi, l’organizzazione che piano piano è stata digerita”.

Se l’Inter è la terza miglior difesa del campionato, dietro solo a Roma e Juventus, un motivo ci sarà: “È servito anche un po’ di tempo per capire quello che io chiedevo loro. In un club così blasonato, è nei momenti difficili che si vede l’allenatore che ha esperienza, che ha tenuto duro, che ha fatto quadrato con i ragazzi e che ha superato il momento”. 

Lo spartiacque è stato lo schiaffone rimediato a Torino con la Juventus. Da quel momento, con l’inserimento in difesa di Samuel e con l’aver rispolverato Ranocchia quando l’argentino è stato assente, per gli attaccanti avversari son stati dolori. I tifosi sperano che il momento continui a durare…

Leggi anche–> Mazzarri: “L’anno prossimo ancora all’Inter”

Leggi anche–> Verona-Inter 0-2: ecco come Mazzarri ha sbancato il Bentegodi