Talent scout: Jordan Lukaku, il figlio d'arte da tenere d'occhio

“Un giovane, va incontro alla vita: cioè, è la vita che da dietro lo spinge.” Questa frase di Ennio Flaiano rispecchia nel miglior modo quella che dovrebbe essere la concezione di gioventù.

La vita è animata dai giovani che cercano in qualche modo di crearla a loro immagine e somiglianza, cercano di lottare per un futuro che in alcuni posti non esiste o è molto difficile.

Se non ci fossero i giovani non ci sarebbe la vita, perchè sono loro che animano l’universo grazie ai loro errori, dai quali capiscono come crescere, grazie alla loro voglia di vivere, ai loro sentimenti, alle loro idee. Il calcio come la vita deve dare maggiori possibilità ai giovani perchè sono loro che forgiano il futuro, essendo gli artefici di quello che verrà, di quello che sarà.

Lukaku Anderlecht

Il panorama calcistico è zeppo di giovani che vogliono farsi conoscere a grandi palcoscenici e ne hanno anche le abilità necessarie, noi oggi ve ne presenteremo uno dei tanti: Jordan Lukaku.

Una volta l’arte del mestiere veniva trasmessa da padre in figlio, questa usanza è rimasta e Jordan n’è un esempio. Il padre Roger ha giocato nel campionato belga come attaccante, non era un portento ma ha saputo trasmettere ai figli l’amore per il gioco del pallone. Il fratello di Jordan è Romelu Lukaku, attualmente all’Everton ma di proprietà del Chelsea.

Anche lui come il fratello è un astro nascente del calcio e la squadra di Abrahmovic non ha intenzione di cederlo. Jordan invece è un classe ’94, un anno più piccolo del fratello, e l’Italia l’ha conosciuto la scorsa stagione quando ha vinto con l’Anderlecht il Torneo di Viareggio, risultando come uno dei migliori.

Lukaku Chelsea

A differenza del fratello e del padre lui gioca a centrocampo come esterno sinistro ed ha esordito in prima squadra il 2 Agosto nella partita vinta dall’Anderlecht per 4-0. La squadra belga ha deciso però di darlo in prestito all’Ostende, squadra dove ha militato anche il padre, dove Jordan sta trovando più spazio rispetto alla sua prima squadra.

Il belga ha dimostrato di aver talento nel torneo di Viareggio, uno dei tornei più importanti per giovani, e potrebbe essere un futuro pilastro di una grande squadra. Se il fratello ha l’ambizione di affermarsi nel Chelsea, lui è alla ricerca di una grande squadra. Occhio alla spesa, è un talento che non mi farei sfuggire.