Tavecchio risponde ad Agnelli: “Rapporti mai congelati”

Ha risposto alle domande dei giornalisti, presenti nella sala stampa dello Juventus Stadium, anche il presidente della Federcalcio Carlo Tavecchio, placando le voci che parlavano di un rapporto difficile tra FIGC e Juve: “Non c’è mai stato nulla di congelato, con il presidente Agnelli ci siamo incontrati in diverse occasioni. Il problema fondamentale è che la Federazione ha in atto una situazione particolare per quanto riguarda quell’esposto-denuncia che vorremmo chiudere in maniera bonaria.” – riferendosi alla richiesta di risarcimento pari a 443 milioni fatta dalla Juve all’organo presieduto attualmente da Tavecchio. “Noi abbiamo interesse ad avere questa grande società e vogliamo risolvere la questione senza alcun problema federale”.

Il passaggio più importante della conferenza è stata la “supplica” ai club del numero uno della Federazione: “Faccio una supplica alle società: date alla Nazionale il massimo sostegno. Perché nella nostra Nazionale c’è l’immagine italiana”. Sulla situazione critica del Parma Calcio, infine, ha aggiunto: “Il Parma sta giocando, abbiamo portato le provvidenze per finire il campionato, spero che il presidente del tribunale conceda l’esercizio provvisorio. Se il club emiliano dovrà iscriversi alla Serie B – continua Tavecchio – bisognerà costituire una nuova società che si prenda carico del pregresso e dei calciatori, i quali dovranno avere il ristoro che meritano”.

Leggi anche: