Thohir a Milano per Inter-Udinese e Cda dei nerazzurri

E’ atterrato da pochi minuti a Malpensa l’aereo con a bordo il Presidente dell’Inter Erick Thohir, tornato in Italia in occasione della partita Inter-Udinese, che si giocherà domani sera. Una breve permanenza quella dell’indonesiano in Italia, dato che sabato già dovrà ripartire; in ogni caso, ci sarà tempo per partecipare ad un Consiglio di Amministrazione della società di Corso Vittorio Emanuele, previsto proprio per sabato mattina.

Erick Thohir, a La Gazzetta dello Sport, rivela alcune curiosità: “I tre punti fondamentali sono avere un club sano a livello finanziario, competitivo in campo ma anche con una visibilità globale. Big match al sabato alle 15 per il mercato asiatico. In Europa tanti mi hanno cercato, anche un altro club italiano…”.

Sono queste le dichiarazioni dell’imprenditore asiatico non appena è atterrato all’aeroporto di Milano, che aggiunge: “Non sono mai stato arrabbiato, non ho nessun problema con l’allenatore Mazzarri e con il management. Quando perdi come abbiamo fatto contro l’Atalanta è normale essere triste, come tifoso e presidente”

Risponde, inoltre, ad una domanda relativa all’estremo difensore nerazzurro, Handanovic, da molti considerato come una possibile cessione nerazzurra:  “Per ora non pensiamo di venderlo. Ritorno di Bardi? La cosa buona è avere due portieri di questo livello”.

Infine, qualche parola sul mercato dell’Inter:”Abbiamo bisogno di un top player e uno tra Dzeko, Torres e Morata sarebbe buono per il futuro come mi è stato chiesto. Evra? Non abbiamo avuto nessun contatto. Sagna? Ha scelto di rimanere in Premier”.

TUTTO SU INTER-UDINESE

Leggi anche -> Calciomercato Inter 2014-2015, Thohir: “Morata può essere il colpo giusto per noi”

Leggi anche -> Intervista a Thohir: “Dzeko potrebbe essere il nostro bomber”