Thohir esonera Mazzarri? Montella in pole position

Arrivate le tanto attese firme del passaggio di proprietà da Massimo Moratti a Thohir ecco che cominciano fin da subito le domande su quali novità porterà il magnate indonesiano, sia nella società dal punto di vista organizzativo che sulla rosa dell’attuale formazione. Si seguirà un modello di tipo americano, con Thomas Shreve che sarà l’uomo dei conti e ci sarà anche l’apporto di Jason Levien, dirigente Usa tra i più apprezzati nel mondo dello sport professionistico.

DAL NOSTRO NETWORK

    No feed items found.


L’Indonesiano per un paio di anni si potrà avvalere anche di Moratti, che rimarrà a contatto col club permettendo ai nuovi soci di entrare gradualmente ma in maniera ottimale nel mondo nerazzurro. Il primo obiettivo è quello di abbattere i costi, per poi proseguire con il lancio del marchio Inter nel mercato Asiatico. Creando una squadra competitiva, senza spendere troppo. Partendo dall’allenatore che non deve guadagnare cifre enormi, deve offrire alla squadra un gioco divertente e deve valorizzare i giovani: non è proprio l’identikit di Mazzarri ad essere sinceri, ma si avvicina molto a quello di Montella, mister della Fiorentina molto apprezzato dal nuovo proprietario.

thohir

Capitolo rinnovi: con Moratti siamo sicuri che molti dei senatori con il contratto in scadenza il prossimo Giugno sarebbero stati rinnovati, ma ora con l’avvento di Thohir cosa accadrà? L’intenzione è quella di abbassare l’età media della rosa, e di conseguenza qualche senatore nella prossima estate potrebbe abbandonare la Pinetina. Perché il nuovo progetto prevede il lancio di giovani talenti dal vivaio alla prima squadra, e non l’investimento folle sul grande campione. E se questo vorrà dire salutare qualche big che ha fatto la storia del club bisogna mettersi l’anima in pace. Sono i tempi che cambiano, per tutti.

Leggi anche–> De Laurentiis: “Moratti influirà nelle scelte di Thohir”

Leggi anche–> Il comunicato ufficiale che chiude la trattativa Moratti-Thohir

Leggi anche–> Mazzarri: rischio esonero con Thohir