Tifosi Laziali Bloccati a Varsavia prima di Legia-Lazio

E’ di pochi minuti fa la notizia di scontri a Varsavia tra tifosi della Lazio e polizia polacca poco prima del fischio d’inizio della partita tra i bianco celesti e Legia, in programma alle 19 e valevole per il quinto turno della fase a gironi dell’Europa League. Sarebbero quasi un centinaio i tifosi laziali fermati nella capitale polacca a causa di un lancio di pietre e bottiglie contro le forze armate nel pieno centro della città.

Il direttore sportivo Igli Tare, intercettato ai microfoni di Sky Sport, ha successivamente chiarito: “Da quanto sappiamo noi circa 70 nostri tifosi che erano in un bar hanno chiesto di essere scortati dalla polizia di Varsavia allo stadio. A questo punto la polizia li ha fermati senza nessun motivo e ora stanno verificando i documenti”. Il dirigente bianco celeste ha quindi poi concluso dicendo: “I tifosi fermati non sono stati violenti. Speriamo che questa cosa si chiarisca e che vengano rilasciati”.

Laziali a Varsavia

I delinquenti sarebbero stati immediatamente circondati e fermati senza però che fosse disposto alcun ordine di arresto. Questo episodio è stato solo l’ultimo di altri già verificatisi la scorsa notte quando 17 tifosi laziali erano stati fermati per una rissa, presso un hotel di Varsavia, e poi rilasciati.

Leggi anche –> Europa League: l’analisi della partite del quinto turno