Torino-Napoli 1-3: Sintesi della partita

L'ex Verdi e la doppietta di Insigne decidono l'incontro

Prova strepitosa del Napoli di Carlo Ancelotti che sbanca Torino e si porta a casa tre punti fondamentali per la classifica. Padroni di casa succubi del predominio partenopeo ed incapace di reagire. La rete su rigore di Belotti illude, Insigne punisce. Ma andiamo a vedere che cosa è accaduto al “Grande Torino”.

Sintesi della gara

Stadio “Grande Torino” gremito, splende il sole sul capoluogo piemontese. 3-5-2 per Mazzarri che in attacco si affida a Belotti e Zaza. 4-4-2 per Ancellotti con Mertens ed Insigne punte. Passano 4 minuti azione dei partenopei con Luperto che sfonda sulla sinistra e mette in mezzo. Moretti rinvia ma la palla rimbalza sulla schiena di Nkoulou terminando sul piede di Insigne che scarica un potente destro che batte Sirigu. Vantaggio Napoli. Quattro minuti dopo, ancora Napoli in avanti, Hamsik trova Mertens nello spazio, il belga cerca in mezzo Verdi ma Izzo è pronto e anticipa in angolo. Azzurri in pieno controllo della gara.

Al 10′ ancora ospiti pericolosi, cross teso di Verdi, Izzo tocca e per poco evita l’autorete. Tre minuti dopo ci prova ancora Insigne che di prima serve Mertens che tenta il lob da posizione impossibile. Palla alta. Granata frastornati ed incapaci di reagire. Al 19′ ancora uno due tra Mertens ed Insigne che va a concludere cercando un pallonetto dal limite ma la sfera sfila sull’esterno della rete. Al 21′ Mertens si libera sulla sinistra, cross al centro per Verdi che gira in rete con il sinistro. Goal da ex per Verdi.

Padroni di casa che provano a reagire con Zaza che entra in area di rigore e calcia il pallone che viene, però, fermato da un attento Ospina. Al 27′ tocco magico di Meitè, Berenguer si sovrappone e calcia dal lato destro dell’area, Koulibaly sfiora e manda in angolo. Al 31′ iniziativa di Berenguer che supera Luperto e cerca Baselli al limite, ma la sua conclusione viene deviata dalla retroguardia azzurra. Prima frazione di gara che si conclude con i partenopei in vantaggio. Fischi da parte dei tifosi per la squadra granata.

Secondo tempo

Si riparte con il Torino in attacco. Al 5′ entrata in ritardo di Luperto su Berenguer all’ingresso in area. Irrati non ha dubbi, calcio di rigore. Dagli undici metri va Belotti che spiazza Ospina e riapre la partita. Al 12′ Conclusione senza pretese di Izzo con il sinistro ma la palla finisce ampiamente alta. Due minuti dopo, però, prima azione del Napoli in questa ripresa, Izzo perde un brutto pallone sulla trequarti, Zielinski lancia il contropiede e serve Callejon in area che calcia sul palo. Sulla ribattuta arriva Insigne che non perdona e sigla la sua doppietta personale.

Al 20′ lancio di Soriano, entrato al posto di Meité per Belotti che controlla e serve Rincon in area. La sua conclusione viene deviata in angolo. Al 29′ problema alla caviglia per Luperto dopo un contrasto con Zaza che lo costringe a lasciare il campo, al suo posto Maksimovic, accolto da fischi sonanti dei suoi ex tifosi. Ritmi decisamente più bassi con i padroni di casa che non riescono a trovare spazi. Al 39′ gran tiro di Insigne dalla distanza, Sirigu blocca senza problemi a terra. Un minuto dopo ci prova Hamsik ma la sua conclusione è alta sopra la traversa. Il Napoli batte il Torino 3-1, doppietta di Insigne. Torino ben messo in campo ma poco incisivo soprattutto nella prima frazione di gara.

Formazioni

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; Aina, Meité (st. 16′ Soriano), Rincon, Baselli, Berenguer; Zaza, Belotti. Allenatore: Walter Mazzarri.

Napoli (4-4-2): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Luperto; Callejon, Rog, Hamsik, Verdi; Mertens, Insigne. Allenatore: Carlo Ancelotti.