Torneo Viareggio, Fiorentina-Milan 2-4: Primavera di Inzaghi in Finale

Si conclude con la vittoria della Primavera di mister Filippo Inzaghi per 4-2 Fiorentina-Milan, match valevole per la semifinale della 66^ edizione del Torneo di Viareggio. Grande soddisfazione per Inzaghi e per i rossoneri che contro la squadra più forte del campionato giovanile riescono ad imporsi e a qualificarsi in finale. Il Milan è dunque la prima finalista, adesso ai rossoneri non resta che attendere il match tra Palermo e Anderlecht.

Nel primo tempo è il Milan ad avere la prima occasione per passare in vantaggio dopo appena sei minuti quando, sugli sviluppi di un calcio di punizione, Petagna lascia partire un buon sinistro che, però, va a spegnersi sul fondo. Nei minuti che seguono la Fiorentina cresce, mentre i rossoneri lasciano un po’ a desiderare: il centrocampo appare poco organizzato e mister Inzaghi dalla panchina continua a dare indicazioni ai suoi ragazzi. La Viola si rende pericolosa con Mancini, che sugli sviluppi di un calcio di punizione non riesce a schiacciare bene la palla, De Poli, con una conclusione insidiosa che si spegne sul fondo, Capezzi e Gondo, la cui conclusione finisce alto sulla traversa. Nel periodo migliore della Fiorentina è il Milan a trovare la rete del vantaggio con Barisic che, al 30′, indirizza la sfera sul secondo palo, calciando di collo esterno destro. Sette minuti più tardi i rossoneri raddoppiano con Benedicic che, su passaggio di Calabria, di sinistro trova la rete dello 0-2.

La Fiorentina, però, come lo stesso Inzaghi ammette è una delle squadre più in forma di questa stagione calcistica e la dimostrazione arriva nel secondo tempo quando i ragazzi di mister Semplici riescono a rimontare lo svantaggio con le reti messe a segno da Gondo, al 61′ sugli sviluppi di una punizione calciata da Capezzi e che Gori non riesce a respingere bene, e da Fazzi, al 68′. Sul risultato di parità è la Fiorentina a fare la partita, mentre i ragazzi di Inzaghi accusano la stanchezza. Nonostante ciò il Milan riesce a portarsi in vantaggio con un gran gol di Modic su calcio di punizione, tiro potente calciato con l’interno piede che va ad insaccarsi alle spalle di Bardini a quattro minuti dalla fine della partita, e ad assicurarsi la vittoria al 91′ quando su azione di contropiede Pinato di sinistro mette segna gol del 4-2 per i rossoneri e apre la porta della finale.

Leggi anche-> Mastour-Neymar è sfida di free-style (Video)

Leggi anche-> Giovani Talenti Milan: che fine ha fatto Salamon?