Totti risponde a Nedved: "Non ho mancato di rispetto alla Juve"

Un campione deve dimostrare di essere tale sia dentro che fuori dal campo. É di questo avviso Pavel Nedved che, ospite alla trasmissione Tiki Taka, ha rivolto parole pesanti nei confronti di Francesco Totti, capitano giallorosso, in seguito alle dichiarazioni rilasciate da quest’ultimo al termine di Juventus-Roma, partita al veleno che sta tutt’ora trascinando un lungo strascico di polemiche che sembrano non trovare la parola fine.

Il numero 10 della Roma si é detto infastidito e deluso dalle parole di Pavel Nedved, il quale ha affermato che fosse stato per lui avrebbe tolto la fascia da capitano a Totti in quanto l’atteggiamento mostrato sia in campo, proteste, insulti e sputi verso la curva bianconera; sia fuori da esso con parole pesanti nei confronti dei bianconeri, è stato ben lontano dall’essere quello di un capitano, che oltetutto non ha mai avuto l’onore di militare in una squadra importante e titolata come la Juventus.
Francesco Totti ha poi aggiunto di non aver assolutamente mancato di rispetto alla Juventus, ma di aver semplicemente detto le cose come stanno e come sono sempre state da quando ha indossato la maglia della Roma per la prima volta e affrontato in campo i bianconeri.
L’ennesima accusa quindi nei confronti della Vecchia Signora sulla quale, dopo lo scandalo del 2006, si accendono nuovamente i riflettori, accusata di godere di presunti favoritismi arbitrali che falserebbero così il campionato. Favoritismi che la società bianconera disconosce sostenendo la netta superiorità della squadra che nel corso degli anni ha collezionato record e vittorie difficili, per gli altri, da accettare.

Leggi anche–> Juventus-Roma: Moggi allo Stadium in Tribuna Ovest (foto)

Leggi anche–> Juventus-Roma 3 a 2: ecco perchè tutti i gol sono regolari