Udinese-Milan 1-0, è allarme attacco per la squadra di Seedorf

Il Milan si lecca le ferite, per l’ennesima volta in questo campionato, dopo la sconfitta di Udine che ormai pone i rossoneri in quel limbo della classifica che certo non è degno di una squadra col prestigio del Milan. La squadra di mister Seedorf sarà ora chiamata al miracolo in terra spagnola contro l’Atletico Madrid, ma con un dato che certamente non fa riporre grosse speranze per la trasferta a Madrid: l’attacco va ancora a secco ed ora diventa difficile poter pensare ad una risalita nel finale di stagione.

Sono già tre le partite, sulle ultime quattro giocate, che sono terminate con lo score magro di zero gol fatti: Pazzini lotta come un guerriero lì davanti, ma spesso viene servito troppo male dai compagni, mentre Balotelli, out in queste partite, ed entrato nel secondo tempo con l’Udinese deve ora prendersi carico di tutti questi problemi in una stagione che sarà difficile da dimenticare per i colori rossoneri. Un dato allarmante, anche considerando che, prima del mercato di gennaio, il reparto offensivo era considerato uno dei più completi della massima serie: per Seedorf i problemi iniziano ad essere tanti e concludere la stagione in una posizione di classifica dignitosa inizia a diventare utopia, anche vedendo la condizione di alcuni elementi (il “colpo” Honda su tutti).

Leggi anche -> Juventus-Fiorentina: ecco dove seguire la gara in DIRETTA

Leggi anche -> Udinese-Milan 1-0, che delusione anche per Crudeli (VIDEO)

Leggi anche -> Udinese-Milan 1-0, Seedorf: “Ora basta, serve solo…”