Udinese-Milan, Seedorf: "Dobbiamo imporre il nostro gioco"

La 27^ giornata si aprirà con Udinese-Milan. Il match del Friuli servirà ai rossoneri per cancellare la sconfitta contro la Juventus e guardare avanti, senza dimenticare che oltre al campionato il Milan dovrà pensare anche alla Champions e a un Atletico Madrid sempre più in forma. Come accade nel giorno della vigilia della partita, il tecnico rossonero Clarence Seedorf ha discusso i punti salienti di tale sfida in conferenza stampa.

Siamo stati bravi sinora a vedere partita dopo partita- debutta così Seedorf in conferenza stampa-  Il nostro focus è sempre sui noi stessi. I loro punti di forza li conosciamo: in campionato sono sempre in buone posizioni e valorizzano giocatori giovani che poi diventeranno importanti. È normale che abbiano alti e bassi, perché ogni anno ripartono da zero, a loro vanno i miei complimenti”. Chiaro il pensiero del mister sull’Udinese così come l’obiettivo che il Milan deve prefissarsi e raggiungere in questa partita: “Dobbiamo imporre il nostro gioco e ottenere il miglior risultato possibile. Mi aspetto una squadra che abbia lo stesso atteggiamento delle ultime occasioni. Contro l’Udinese dobbiamo continuare a ricercare continuità di prestazioni, gioco e risultati“.

Parla quindi dei suoi ragazzi: “Voglio gente che si senta pronta a giocare. Sono tutti molto carichi e disponibili, io sono sereno”. Quella di Udine sarà una partita importante, ma in settimana il Milan dovrà affrontare un’altra squadra, l’Atletico Madrid: “Dobbiamo tenere conto anche della Champions. Domani ci saranno dei cambiamenti perché tra cinque giorni avremo una partita importante”. 

Difende Balotelli che, a differenza di come viene giudicato da gran parte del pubblico italiano e non solo dai tifosi, Seedorf giudica un ragazzo responsabile che cosa deve fare e come comportarsi: Balotelli è responsabile del suo tempo libero e di come utilizza i mezzi di comunicazione, non sono qui per dirgli come usare Twitter o gli altri social. Lui si allena, ha fatto trattamenti per sei ore al giorno e si è comportato ottimamente. Se non fa bene sul campo posso comprendere le critiche, ma al di fuori dal campo non deve essere un vostro problema”.

Per quel che riguarda gli infortunati, Seedorf recupera Mario Balotelli, così come Cristian Zapata. Sarà a disposizione anche Saponara, mentre Poli ha bisogno di tempo. Il tecnico rossonero non esclude la partenza dalla panchina di Kakà: “Saponara ha fatto bene tutti gli allenamenti da quando sono arrivato, gli manca qualcosa per crescere in tutti i suoi aspetti, ma è molto positivo e merita la mia attenzione. Poli dice che sta meglio, dobbiamo verificare giornalmente. Il trauma cranico va rispettato. È possibile che Kakà stia a riposo”. Poi qualche battuta su Honda: Honda gioca domani, perché è abituato a recuperare bene. Lui può muoversi come vuole partendo da destra, è molto disponibile e potrà crescere in quel ruolo”.

Infine parla di Diego Costa colui che ha punito il Milan nella partita di andata degli ottavi di Champions e che ha dimostrato tutto il suo valore anche nell’amichevole Spagna-Italia: “Diego Costa è letale, ogni volta che tocca il pallone tira in porta. È uno degli attaccanti più in forma del momento. Ogni volta che viene chiamato in causa è sempre stato pericoloso”.

Leggi anche-> Udinese-Milan: Probabili Formazioni

Leggi anche-> Udinese-Milan: un anno fa al Friuli iniziava il declino rossonero

Leggi anche-> Udinese-Milan: ecco chi dirigerà il match