Ufficiale Inter a Thohir, Massimo Moratti: "E' per il bene dell'Inter"

Dopo le parole di Thohir, arrivano anche le prime dichiarazioni di Massimo Moratti dopo l’annuncio della cessione ufficiale del pacchetto di maggioranza della sua Inter al magnate indonesiano. Le impressioni dell’ormai ex patron interista sono state raccolte ad ora di pranzo nei pressi degli uffici della Saras, l’azienda di famiglia.

DAL NOSTRO NETWORK

    No feed items found.


A chi gli chiede se si sia mai commosso più di quanto gli stia capitando oggi, Moratti torna freddo e risponde: “A parte che non è concluso ancora niente, ci sono ancora tanti passaggi. Questo è un momento di attenzione, non ci si può perdere nella commozione. Poi ci sono tutti i sentimenti che ci possono essere in una situazione del genere. Ma è un momento soprattutto di attenzione per il bene della società, che tutto venga fatto in termini tali che la società ne abbia un vantaggio. Questo è il mio interesse”.

thohir

La vicenda della cessione è stata un tourbillon di emozioni, ma Moratti ha le idee chiare sul perché della sua scelta: “Quando si sta facendo una certa cosa, si cerca di fare bene la cosa che si sta facendo. Poi dopo i sentimenti che prevalgono sono mille e si deve cercare di fare ordine”.

Qualcuno gli chiede se, dopo ventitré trofei targati Famiglia Moratti (due terzi di tutti quelli vinti dall’Inter nella sua ultracentenaria storia), ci sia ancora possibilità di vedere il nome Moratti da qualche parte nell’organigramma societario: “E’ una storia che sotto certi aspetti finisce, ma sotto un certo aspetto continua perché rimango comunque nella società. Quindi vedremo se è utile, o per quello che posso essere utile continua. Poi qualcun altro dimostrerà anche lui di essere bravo, certamente”. Rimarrà Presidente? “Non lo so, non lo so. Ve lo dirò”.

Leggi anche–> Il comunicato ufficiale dell’Inter F.C.: la società è di Thohir

Leggi anche–> Moratti annuncia: “Abbiamo firmato”

Leggi anche–> Thohir: “Le firme sono una benedizione”