Ultime Inter, Milito: "E' presto per il rinnovo"

Sta tornando pian piano in forma dopo il terribile infortunio della passata stagione, ed ha intenzione di essere protagonista in questa nuova Inter di Mazzarri fin da subito. Diego Milito non si nasconde e sono queste le parole del bomber argentino  tornato al gol nella trasferta di Reggio Emilia contro il Sassuolo“Miglioro giorno dopo giorno e le risposte sono sempre più positive, per essere al top ho bisogno di disputare qualche partita perché la forma la trovi quando giochi con continuità. Mi manca ancora un po’, ma sono fiducioso, certo che con più partite in calendario e un turn over più massiccio ci sarebbero state più possibilità di giocare. Le Coppe Europee purtroppo però quest’anno non le disputiamo e sto cercando di entrare in forma allenandomi forte”, .

Avrebbe potuto rientrare già alla prima di campionato in casa contro il Genoa ma sa bene che sarebbe stato imprudente: “Con il preparatore atletico che era venuto con me in Argentina ho valutato quest’obiettivo, ma avrei dovuto accelerare il processo di guarigione. Non sarebbe stata la scelta giusta perché il rientro doveva essere graduale dopo un infortunio così importante“. Toccando l’argomento cessione del club a Thohir, Diego esprime il suo parere: “Tutto quello che farà, sarà solo per il bene dell’Inter perché Massimo Moratti… è l’Inter e lo sarà per sempre visto ciò che ha vinto e ha dato alla società. Rimarrà sempre un mito per la gente nerazzurra ed è stato eccezionale a trasmetterci tranquillità anche se cede una parte delle sue quote”. Un occhio alla sfida di domani sera contro la Roma, squadra che non ha però stupito il Principe per il suo brillante avvio di stagione: “Collezionare sei vittorie su sei è difficile anche per le grandissime squadre. La Roma non c’era mai riuscita nella sua storia e quindi sta facendo qualcosa di eccezionale. Guardando la loro rosa, però, una simile partenza non è una sorpresa. I giallorossi hanno una formazione di alto livello e tanti giocatori di qualità capaci di fare la differenza in qualsiasi momento del match. Li rispettiamo, ma non li temiamo”.

thohir

Capitolo futuro, con la possibilità di rinnovo di contratto con spalmatura dell’ingaggio: “La verità è che non lo so perché non ci ho ancora pensato per bene. Sono sincero, in questo momento il futuro è il mio ultimo pensiero sia perché a giugno manca tanto tempo sia perché penso solo a tornare al massimo dopo tutto quello che ho passato, adesso è inutile affrontare questo discorso, è presto e ho altre priorità”. L’attaccante con i suoi 75 gol è a meno 2 gol da Angelillo e 3 da Serena, pronto ad entrare nella top ten dei marcatori nerazzurri“Per me è un motivo di grande orgoglio essere così vicino a raggiungere un simile traguardo”. Chissà se già nella partita di domani potrà avvicinarsi a questo record…

Leggi anche–> Guarin: “Voglio restare all’Inter”

Leggi anche–> Zanetti: “Sono pronto a rientrare”