Ultime News Milan, Inzaghi esonerato e Seedorf torna?

Il Milan sta riuscendo nella durissima impresa di fare peggio della scorsa stagione in cui prima Allegri e poi Seedorf persero completamente la matassa di un gruppo praticamente allo sbando. La formazione rossonera, ora guidata da Inzaghi, non se la passa bene e perciò la dirigenza, assai insoddisfatta del rendimento altalenante e sicuramente molto deludente, inizia a pensare a quello che dovrà essere il prossimo allenatore del Milan.

Scontato l’addio di Inzaghi a giugno, anche se in caso di mancata vittoria contro il Verona in casa nell’anticipo serale di sabato 7 marzo 2015, l’ex attaccante potrebbe dire addio in anticipo. Berlusconi è stufo di vedere il Milan arrancare e non piacciono le parole troppo “provinciali” di Inzaghi (“Dura venire a fare gol in casa del Chievo”). Così dopo aver valutato diverse ipotesi, i rossoneri iniziano a pensarci.

In particolare, i nomi sono due: Mauro Tassotti e Clarence Seedorf. Entrambi sarebbero dei traghettatori fino a fine stagione, col primo che avrebbe per la prima volta la chance di guidare il Milan, mentre l’olandese che è ancora sotto contratto con i rossoneri, potrebbe anche fruttare qualcosa visto che è ancora a libro paga del Milan.

Leggi anche: