Ultime Notizie Inter 2013-2014, Handanovic: "Prossime tre gare decisive"

Con una sola rete incassata finora (quella contro la Juventus ad opera di Vidal alla terza giornata), il portiere dell’Inter Handanovic è insieme al collega della Roma De Sanctis l’estremo difensore meno battuto della Serie A. Una netta inversione di tendenza rispetto alla passata stagione quando a fine torneo il numero 1 dei nerazzurri si ritrovò ad aver raccolto il pallone in fondo alla rete ben 57 volte.

Questa stagione però è cambiato qualcosa con l’arrivo di mister Mazzarri: la difesa è diventata il punto di forza. E di questa novità è ben contento l’ex portiere dell’Udinese, che dichiara: “Stiamo migliorando, ci stiamo conoscendo meglio, l’importante è ragionare da squadra. Se tirano meno il merito è di tutti, allenandosi più sulla tattica e sulla difesa saremo sulla buona strada”. Il portiere poi, parlando della scorsa stagione agli ordini di Stramaccioni, ammette: “In campo si vede come hai lavorato durante la settimana. Penso che sinceramente un anno come quello appena passato ci voleva, perché l’Inter ora è un po’ cambiata “.

Walter Mazzarri

Sicuramente il fatto di non disputare le competizioni europee è un vantaggio che i nerazzurri possono sfruttare a differenza delle altre big del campionato ma l’obiettivo primario è proprio quello di tornare in Europa senza però porsi dei limiti: “Siamo alla quinta giornata, ora c’è un blocco di tre partite che dirà tanto di noi. Per adesso l’obiettivo è ritornare a giocare le Coppe, sono passate poche partite, vediamo alla 20ª dove saremo.” Fiorentina domani sera a San Siro nel posticipo del turno infrasettimanale, poi Cagliari in trasferta (forse in Sardegna, forse a Trieste) e Roma in casa: queste le tre sfide che possono far capire quali siano le reali ambizioni dell’Inter secondo l’estremo difensore.

Leggi anche–> Cambiasso: “Mazzarri ci ha cambiato”

Leggi anche–> Paolillo: “Tutti i motivi per la fusione Milan-Inter”

Leggi anche–> Scudetto all’Inter? Per i bookmakers poche speranze