Vendita Milan a Mr Bee: 1,1 miliardi e Berlusconi presidente

Mr Bee non ha intenzione di mollare la presa. La vendita del Milan è l’argomento che più gli interessa e in tale direzione ha mosso dei passi importanti. Proprio nelle ultime ore si parla di una offerta di 1,1 miliardi che Bee Taechaubol avrebbe avanzato al presidente Berlusconi, ma ciò che potrebbe spingere il patron rossonero a cedere il club al magnate thailandese è una postilla contenuta nell’offerta da egli avanzata.

La cordata del thailandese, secondo la proposta di Taechaubol, rileverebbe a rate il 70% (30% + 40 %) della società lasciando il restante 30% nelle mani di Fininvest e Silvio Berlusconi sulla poltrona da presidente. Insomma secondo l’offerta del thailandese, Berlusconi non sarà più il proprietario, ma “solo” il presidente del Milan. Starà a lui decidere se accettare o meno tale proposta.

Berlusconi, però, non avrà molto tempo per riflettere: l’offerta di Mr Bee non sarà più valida dal primo maggio. La vendita del Milan, o meglio della prima parte del club, potrebbe quindi avvenire ad aprile, qualora il presidente Berlusconi decida di accettare l’offerta di Mr Bee.

Leggi anche: