Verona-Inter: Come arrivano le due squadre al match

Verona-Inter è l’anticipo della 28esima giornata di serie A in programma sabato prossimo alle ore 20.45 al Bentegodi. Per gli scaligeri e i milanesi è una partita che vale punti importantissimi in chiave Europa League. L’Inter al momento quinta in classifica a quota 44 punti stacca i gialloblù settimi di 4 lunghezze. In mezzo alle due compagini c’è il mirabolante Parma, autore di 14 risultati utili consecutivi tra cui la vittoria casalinga per 2-0 proprio contro il Verona nell’ultimo turno di campionato.

La forma delle due squadre a due giorni dal match è abbastanza differente: l’Inter sembra aver superato il suo periodo più buio quando non riusciva più a vincere ed era affetta da pareggite cronica. Adesso invece, nelle ultime 5 partite di serie A il Biscione ha raccolto 11 punti frutto di 3 vittorie contro Torino e Sassuolo in casa e contro la Fiorentina in trasferta, dove la banda Mazzarri confezionò un vero e proprio colpaccio firmato Palacio-Icardi.

Ora i viola distano un solo punto e l’obiettivo di consolidare il posto nell’Europa League del prossimo anno è davvero a un passo. I pareggi ottenuti contro Roma e Cagliari, rispettivamente in trasferta e in casa, accrescono maggiormente il rimpianto per i nerazzurri che avrebbero potuto avere qualche punto in più se solo avessero vinto di più con le piccole.

Il Verona di Mandorlini invece, sembra che stia tirando un po’ il fiato dopo la partenza di fuoco del girone di andata che le ha consentito di chiudere alla svelta il discorso salvezza. Gli scaligeri infatti consapevoli che anche nella prossima stagione militeranno nella massima serie italiana, giocano più tranquilli e rilassati, mantenendo sempre un’identità di squadra votata al gioco e alle occasioni di rete, il più delle volte finalizzate dall’eterno bomber Luca Toni a quota 13 gol finora. Un lusso mica da poco!

Ecco spiegata la leggera frenata dei gialloblù che nelle ultime 5 partite di campionato hanno raccolto solo 5 punti, frutto di una vittoria per 3-2 a Livorno e due pareggi contro Bologna e Juventus, quest’ultima raggiunta a tempo quasi scaduto dal gol di Taleb. In mezzo anche due sconfitte: la più recente quella col Parma nell’ultima giornata per 2-0 e prima contro il Toro vittorioso al Bentegodi per 3-1.

Pertanto la partita di sabato prossimo alle 20.45 tra Verona Inter si preannuncia molto spettacolare per le caratteristiche di gioco delle due squadre. L’Inter finora ha sempre giocato meglio in trasferta, dove approfittava dei maggiori spazi lasciati dagli avversari che se la giocavano a viso aperto. Il Verona invece in casa oltre a mantenere sempre la sua identità di squadra votata all’attacco ha ottenuto scalpi illustri come quelli di Milan e Lazio, oltre ad aver fermato la Juve. Quindi ci aspettano tante reti e occasioni da ambo le parti. D’altronde all’andata finì 4-2 per l’Inter. Mica un caso!

TUTTO SU VERONA-INTER

Leggi anche -> Mercato Inter, Iturbe: “Fa piacere che i nerazzurri mi seguano”

Leggi anche -> Verona-Inter, Cambiasso: “Pensiamo partita dopo partita”