Verona-Inter, Mandorlini sfida il passato e Mazzarri pensa al futuro

Ci si gioca il quinto posto e un possibile posto in Europa League tra Verona-Inter. Un vero e proprio scontro diretto che dirà chi delle due contendenti può aspirare, legittimamente, a poter partecipare alla prossima competizione internazionale. Ma è anche la sfida che vede Mandorlini, tecnico dei padroni di casa rivelazione di questa annata calcistica, sfidare la sua ex squadra da calciatore: “Al di là dei ricordi che sono tanti e bellissimi l’Inter di oggi è una squadra in salute, in crescita e con grandi valori”, ha detto in conferenza stampa l’allenatore scaligero.

“Il nostro è un campionato straordinario e va valutato per ora nella sua completezza. Il nostro campionato l’abbiamo vinto”, ha poi sottolineato il tecnico che ha anche aggiunto: “La ricetta per affrontare l’Inter è avere la concentrazione al massimo. Contro le grandi sono i particolari a fare la differenza, dobbiamo ricordarci quei gol da fantascienza che abbiamo preso e preparare bene questa partita”.

Sull’altra panchina siede Mazzarri che dopo aver elogiato l’avversario di turno: “E’ una squadra che gioca bene, molto pericolosa e dovremo stare attenti”, ha poi proseguito focalizzando l’attenzione sulla sua squadra: “Non cambio i titolari, finché si vince farò così. Sono soddisfatto per ora, ma alla fine poi tireremo le somme”. E proprio sul rinnovo del suo contratto è stato abbastanza ermetico: “A giugno dirò quali giocatori della rosa andranno confermati, ma parlerò con la società anche del mio futuro”.

Leggi anche — > Probabili Formazioni Verona-Inter 2014: Ultime Notizie e Diretta Tv