Verona-Milan 1-3, El Shaarawy: "Contento per la vittoria e per la prestazione"

Il Milan ha superato brillantemente l’ostica trasferta di Verona e Stephan El Shaarawy, schierato titolare da Pippo Inzaghi, non ha deluso. Il piccolo Faraone non è riuscito a trovare il gol, ma ha saputo portare a casa una buona prestazione e regalare ad Honda l’assist che è valso il gol del 2-0. Intervistato ai microfoni di Sky Sport al termine della partita, El Shaarawy ha commentato la vittoria della squadra oltre alla sua prestazione.

L’attaccante del Milan è apparso soddisfatto non solo per il risultato ottenuto, ma anche per quanto mostrato sul campo dai rossoneri che non hanno mollato e sono riusciti a sopraffare una squadra, il Verona, che ha dimostrato di poter competere anche con squadre di un certo livello: “Era una partita fondamentale e dovevamo portare a casa i tre punti. E’ stata una partita vera, di spirito e di gruppo: dobbiamo continuare così”. 

Hellas Verona-Milan è stata una partita importante anche a livello personale per El Shaarawy che, dopo tanta panchina, ha ritrovato il posto da titolare nell’undici di partenza rossonero. L’obiettivo del Faraone era quello di: “Dimostrare al mister che posso giocare” e ci è, in parte, riuscito: “Uscito dal campo ero un po’ arrabbiato con me perché potevo sfruttare meglio alcune situazioni, ma sono contento della vittoria, dell’assist a Honda e della prestazione”. Nonostante la buona prova mostrata al Bentegodi e i tre punti messi in cassa, El Shaarawy sa che per riuscire a raggiungere quegli obiettivi prefissati occorrerà ancora lavorare: “Abbiamo ancora dei margini di miglioramento. Chi scende in campo deve dimostrare di essere da Milan”.

Leggi anche: