Verona-Milan, Inzaghi: "L'Hellas è una squadra forte"

Non sarà una partita semplice quella che il Milan si troverà a disputare, alle ore 15.00 di domenica, allo stadio Bentegodi. E’ inutile nascondersi, l’Hellas Verona è una squadra tosta e lo ha dimostrato nella scorsa stagione così come in questa iniziata da qualche mese e Pippo Inzaghi, intervenuto oggi in conferenza stampa, non lo nega e predica attenzione: “Mandorlini sta facendo un buon lavoro e non mi meraviglio. Nonostante le assenze Romulo e Iturbe, questo Verona è più forte di quello della scorsa stagione e non può puntare solo alla salvezza”.

Tra i punti di forza del Verona c’è sicuramente Luca Toni che Inzaghi conosce bene: “E’ un mio amico. Gli faccio i miei complimenti, ma contro il Milan magari ha già dato… Dopo la partita di domani gli auguro ogni bene”. Tornando proprio alla gara del Bentegodi, SuperPippo fa il punto sugli avversari dei rossoneri: “Alternano possesso palla e lancio lungo. Giocano a tre dietro, ma più che questo mi interessa il nostro lavoro. Contro il Chievo abbiamo realizzato 22 cross in area, domani dobbiamo cercare di fare una grande partita”.

Riguardo la formazione che il tecnico del Milan schiererà in campo resta ancora qualche dubbio. Tornati a disposizione Menez, Bonaventura e Diego Lopez, Inzaghi valuterà domani chi far scendere in campo e chi far sedere in panchina: “Non so ancora chi partirà titolare, domani mattina scioglierò i dubbi. Valuterò i pro e i contro di mettere in campo Menez, Diego Lopez e Bonaventura”. Resta anche qualche dubbio sulla difesa da schierare, l’unica certezza al momento è rappresentata da Essien: “C’è anche Bonera, domani mattina deciderò se far giocare lui, Rami o Zapata. Essien sta bene e gioca. Sono molto tranquillo con lui, è un ottimo professionista. Davanti alla difesa rende di più”.

TUTTE LE NOTIZIE SU HELLAS VERONA-MILAN

Leggi anche: