Verso Milan-Juventus: analisi della formazione di Antonio Conte

Oramai ci siamo. Tra due giorni la Juventus di Conte si presenterà a San Siro per un sfida che non è definita “il derby d’Italia” ma che in realtà ha un valore molto più grande. Le due squadre più titolate in Italia si sfideranno domenica sera e ogni tifoso rossonero sa bene che vincere potrebbe rendere più dolce questa stagione deludente e martoriante. La Juventus ha giocato di giovedì in terra turca, mostrando una condizione ottimale e soprattutto un gioco e una cattiveria che nelle ultime partite la squadra bianconera aveva perso.

Contro il Milan non giocherà, causa squalifica, uno dei giocatori più determinanti e incisivi della squadra di Conte: Arturo Vidal. Centrocampista che in questa stagione ha segnato addirittura 11 goal con prestazioni quasi sempre ben oltre la sufficienza. Il tecnico bianconero avrà però a disposizione il difensore Chiellini che è rientrato in squadra dopo l’infortunio, ed in questo modo la Juventus potrà schierare la difesa titolare. Il Milan dal canto suo ha visto il recupero di Bonera, De Sciglio e Pazzini ma non ancora del suo pezzo più pregiato: Mario Balotelli.

Proprio Balotelli da quando è arrivato a Milanello non ha mai incontrato la Juventus, sempre a causa di squalifiche ma, c’è comunque ottimismo sul suo impiego domenica sera. Mister Seedorf schiererà lo stesso modulo con una piccola modifica in fase di non possesso palla. Infatti se in fase offensiva il modulo è l’ormai conclamato 4-2-3-1, in fase difensiva la squadra rossonera si dispone con un 4-4-1-1. Proprio questo piccolo accorgimento ha mostrato nelle ultime due partite un equilibrio mai visto prima in questa stagione e pensiamo che Seedorf stia seguendo questa strada per ridare al gioco offensivo del Milan un equilibrio importante.

Un gioco che richiede un grande sacrificio soprattutto ai trequartisti esterni che dovranno macinare chilometri su chilometri per fornire copertura e supportare la punta in fase d’attacco. D’altronde è proprio il punto di forza del Mister bianconero. La squadra di Conte attacca con 5 uomini e difende con 5. Proprio nella sfida di Europa League si è potuto notare come gli esterni di centrocampo della Juventus trovassero praterie in nelle azioni offensive, proprio grazie al numero elevato di giocatori in attacco. Il bilancio degli ultimi scontri tra il Milan e la Juventus non sorride ai rossoneri e anche domenica sera la favorita indiscussa rimane la squadra bianconera ma, il Milan, ha abituato i suoi tifosi a crederci sempre e a non partire mai sconfitti in partenza. Tifosi che appunto ci credono e che andranno allo stadio, che viaggia verso il tutto esaurito.

Leggi anche -> Milan-Juventus, l’incubo che non ti aspetti: ecco chi trova sempre gol contro i rossoneri

Leggi anche -> Milan, San Siro verso il sold out contro la Juventus 

Leggi anche -> Milan-Juventus, quella indimenticabile vittoria in finale di Champions (VIDEO)