Viareggio Cup 2015, Milan-Palermo 2-3: rossoneri eliminati

E’ già finita l’avventura del Milan, campione uscente, nella sessantasettesima edizione della Viareggio Cup. I ragazzi di Cristian Brocchi, infatti, sono stati sconfitti anche nella seconda giornata della fase eliminatoria, nel rocambolesco match disputato alle ore 17.30 di questo pomeriggio contro il Palermo, e terminato 3-2 in favore dei rosanero. Questa sconfitta, dopo il ko rimediato nella partita d’esordio contro gli olandesi del PSV, segna così la clamorosa eliminazione dal torneo dei rossoneri che adesso affronteranno l’A.P.I.A. Leichstadt per l’ultima partita della fase eliminatoria, in un match ormai ininfluente a livello di classifica.

Eppure la sfida decisiva contro i rosanero era cominciata nel migliore dei modi: un gran tiro a giro di Di Molfetta al 34′ del primo tempo aveva portato il Milan sull’ 1-0, permettendo ai rossoneri di chiudere in vantaggio la prima frazione di gioco. Il secondo tempo si è rivelato, invece, ricco di emozioni e di insidie per la squadra di Brocchi, con il Palermo che prima è riuscito a pareggiare trasformando con Bentivegna un rigore inesistente (fallo fuori area) concesso al 66′, e poi si è ritrovato in superiorità numerica per l’espulsione del portiere milanista, autore di un fallo da ultimo uomo al 77′. Ultimi 10′ al cardiopalma: all’ 87′  La Gumina porta il Palermo in vantaggio, battendo a tu per tu il portiere milanista; un minuto dopo il clamoroso pareggio dei rossoneri in inferiorità numerica, che col sinistro di Calabria tornano a sperare; al 95′ il Palermo, però, chiude i conti con la seconda rete di Bentivegna.

Si spegne così, in anticipo rispetto a tutte le previsioni, il sogno dei ragazzi rossoneri di difendere lo straordinario successo conquistato lo scorso anno, con un pizzico di rammarico per le troppe amnesie difensive e per qualche decisione arbitrale davvero discutibile.

Leggi anche: