Video – Ugo Russo, giornalista Rai, si commuove nell’ultima radiocronaca

Un addio che ha lasciato il segno, quello di Ugo Russo, 64 anni, veterano giornalista Rai di radiocronaca calcistica. E così, quello che doveva essere il commento dell’incontro Livorno – Trapani, si chiude con un commovente saluto e un grazie ai radioascoltatori che lo hanno sempre seguito.

Dopo ben 42 anni di carriera, 42 anni di passione e di racconto delle partite quasi come se chi ascoltava la radio potesse anche vederle, Ugo Russo ha dovuto arrendersi all’evidenza dell’età che avanza e alla tappa della pensione. E la sua carriera da giornalista si chiude con lacrime dignitose, un pianto che irrompe quasi alla fine, dopo un commento del Livorno-Trapani trascinato dalla sua voce in procinto di spezzarsi.

La sua è stata una carriera poliedrica, fatta di un giornalismo della carta stampata iniziato alla giovane età di 18 anni e proseguito con le radio private fin dal 1974, e 30 anni di attività da cantante ed imitatore. E come non affezionarsi a quella voce storica da radiocronista che ha accompagnato tutti i più importanti incontri calcistici? Con le sue lacrime inaspettate, anche Russo dimostra quanto fosse dedito alla sua professione e quanto profondamente lo abbia segnato. Lui, che proprio durante la radiocronaca di una partita di Serie B, Livorno – Nocerina, ha rischiato la vita a causa di un ictus ischemico che lo ha tenuto in coma per 11 giorni.

Ma Ugo Russo è duro da abbattere, e da quella caduta si era rialzato più forte di prima. Eppure quel pianto finale ha rivelato tutta la sua fragilità di uomo e ha subito conquistato il web. “Buon pomeriggio a tutti voi cari amici ascoltatori, il mio verbo torna a titillare i vostri padiglioni auricolari dallo stadio Armando Picchi da dove rifrangerà eventi e situazioni del match Livorno-Trapani, valido per l’ottava giornata di andata del campionato italiano di calcio, divisione nazionale serie B”, così inizia la sua ultima radiocronaca. E dopo pochi minuti, l’esplosione finale: “Ringrazio tutti i meravigliosi spettatori che mi hanno seguito. Vi porterò sempre nel cuore”.

SERIE A: TUTTE LE NOTIZIE