Zidane dal Real alla Nazionale: “Voglio allenare la Francia”

E’ stato indubbiamente uno dei calciatori più forti dell’ultimo ventennio, ma tutti, tifosi e non, ricorderanno Zinedine Zidane per la sua testata a Marco Materazzi nella finale del mondiale 2006 a Berlino tra Francia e Italia, che poi vide il trionfo degli azzurri ai calci di rigore.

DAL NOSTRO NETWORK

    No feed items found.


Insolito per un campione di calcio essere ricordato per un gesto simile, eppure Zidane abbandonò così il terreno di gioco per l’ultima volta, ritirandosi da quello sport che tantissimo gli aveva dato sia per quanto riguarda le squadre di club, che in Nazionale. Ora il francese è allenatore in seconda al Real Madrid di Ancelotti e torna a far parlare di sè perchè dichiara di volere, appena sarà pronto, allenare la nazionale francese: “Sogno un giorno di diventare allenatore della Francia. Non ora, non sarei pronto. E’ un obiettivo futuro”.

carlo ancelotti real madrid

Poi parla del momento in cui ha smesso di giocare e di come non mirava a fare l’allenatore: “Non desideravo diventare allenatore al termine della mia carriera, ma ora che sono passati gli anni ho sentito la voglia di tornare a questo fantastico sport”. Poi qualche battuta su Ancelotti che fu anche suo allenatore alla Juventus: “Carlo è cresciuto molto da quando abbiamo lavorato assieme. Allora era giovane, ora ha più esperienza. È un allenatore fantastico al quale ispirarmi per il futuro – aggiunge – lavorare a Madrid con lui è un grande modo per apprendere il mestiere di allenatore. Facciamo tutto in parallelo ma ognuno ha il suo ruolo. Mi sto divertendo, è una bella esperienza”.

Leggi anche –> Real Madrid, per il giovane Illarramendi sborsati 39 milioni di euro